Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti. Per ulteriore informazioni sull'utilizzo dei cookie e su come disabilitarli, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Guastatori, elettori, allenatori

Inutile dire che sono sempre più soddisfatto dei vostri commenti e che mi ritengo passabilmente fiero che, una volta eliminati i guastatori di professione (nella fattispecie, a uno di voi interessava, ho negato l’accesso a uno – 1 – che si era proposto e non occorre essere Sherlock Holmes per intuire chi fosse), la comunicazione fra di noi sia diventata civile, varia e molto stimolante nonché, mi passerete questa definizione roboante, di elevato spessore culturale (dovessi leggere tutti i libri che proponete diventerei un vero e proprio topo di biblioteca). Esattamente quello che speravo diventasse.

Istruzione e universitari

Sono veramente contentissimo dei commenti al mio ultimo post. Su tutta la linea. Primo perché molti di voi che negli ultimi tempi non si facevano sentire mi hanno confortato confermando la loro presenza e attenzione, cosa che mi rende molto felice, non lo nego, né vedo perché dovrei negarlo. Secondo perché avete toccato tutti i temi che ho affrontato con contributi molto belli, pertinenti e profondi. Per esempio i commenti di Cicciobruttino sulla situazione tecnica del basket e quello di Gabriele sul caso Facebook sono secondo me esattamente i prototipi dei commenti che vorrei sempre leggere. Non so cosa dirvi ragazzi se non grazie.

Attenzione! Non vorrei che credeste che gli altri commenti non mi siano piaciuti, anzi, sono stati tutti eccellenti. Vorrei solo sottolineare cosa intendo per “prototipo” di commento. E a questo punto partecipo anch’io alla discussione con controcommenti.

Vedo il Grande Fratello

Io spero vivamente che la gente mi legga ancora, anche se mi faccio vivo una volta ogni morte di papa e parlo di argomenti che non sembrano interessare granché, almeno a giudicare dal numero di saltuari commenti che ha accompagnato il mio ultimo pezzo. Non è tanto per voler essere al centro dell’attenzione, ma per non dilapidare il tesoro accumulato in questi anni, che sono gli amici che vengono alle sconvenscion ed ai quali, devo confessare, mi sono molto affezionato.

Sto vivendo un momento molto difficile (dal punto di vista creativo, non vi spaventate – dal punto di vista fisico, compatibilmente con gli anni che scorrono implacabili, me la cavo ancora decentemente) in quanto io sarei per definizione uno che è vissuto di basket, che si è fatto conoscere con il basket, che viene considerato a volte anche uno che di basket ci capisce, e la gente si attende che parli di basket. Posso farlo, solo che in questo momento non avrei proprio nulla da dirvi di ponderato, visto semplicemente che di basket in questi ultimi tempi ho visto molto poco.

Non è uno sport per signorini

Devo dire che le Olimpiadi mi hanno divertito e appassionato. Oltre alle due cerimonie ho commentato i salti e il fondo. E se i salti sono stati in perfetta sintonia con i pronostici  della vigilia fino al minimo particolare, soprattutto in campo femminile con sul podio nello stesso ordine la prima, la seconda e la terza di Coppa del mondo e nel concorso a squadre con facile prima la Norvegia e Germania e Polonia a lottare per l’argento fino all’ultimissimo salto con le altre debitamente staccate, e se in tutto ciò si considera che gli sloveni hanno fatto mesta tappezzeria, e dunque mi hanno divertito molto poco, il fondo è stato spettacolare. Le piste erano bellissime, il tempo per la maggior parte è stato buono, e ogni gara è stata meravigliosa. Penso che si potrebbero raccontare tantissime storie, ognuna densa di significato e per qualche verso storica o commovente.

Fak you!

Ci sono le Olimpiadi invernali. Che però sembra non interessino nessuno, almeno a leggere i vostri commenti che, mi sembra, vertano soprattutto sul 6 Nazioni di rugby. Del resto c’è un’edizione olimpica che si svolge in capo al mondo, in un luogo martoriato da temperature e venti polari, che fra l’altro per venire incontro alle esigenze televisive del mondo sviluppato degli sport del freddo fa gareggiare la gente ad orari impossibili, cosa che a sua volta fa sì che la cornice di pubblico, salvi gli sparuti fanatici che si sono sobbarcati viaggi interminabili (ci sono stato nell’ ’88) per essere presenti, è in realtà totalmente assente. Del resto l’unica cosa che interessa i coreani è il pattinaggio di velocità e in parte minore quello artistico, per il resto per loro si tratta di attività fisiche mai viste prima in vita loro.

Da Belgrado all'America

Mi scuso con tutti voi per non essermi fatto sentire per tanto tempo. Ho visto comunque che non vi manco granché, in quanto state discutendo animatamente, ma amabilmente, fra di voi su tanti argomenti, per cui leggo i vostri interventi compiacendomi del fatto che finalmente c’è un sito dove si possono trovare spunti nuovi e discussioni intelligenti e interessanti. Ho pensato comunque che è forse tempo che anch’io dica la mia. Intanto, a mo’ di scusa, devo dire che sono stato anche emotivamente molto lontano da questo sito in questi ultimi tempi, in quanto ero assorbito, ripeto, anche e soprattutto emotivamente, dalla mia quattro giorni di Belgrado nella quale ho presentato la traduzione in serbo del mio libro.

Vacche e banane

Sulla falsariga del mio pezzo precedente vorrei continuare a citare il Delo, giornale che leggo sempre con molto interesse, in quanto lo trovo fatto molto bene, soprattutto con molta politica estera, trattata in modo estremamente obiettivo e che soprattutto affronta temi che normalmente sui giornali italiani non si trovano (forse un retaggio altamente positivo dei tempi del non allineamento titino). Stavolta però si parla di politica interna, o per meglio di economia, con una lunga intervista alla facente funzioni della direttrice del SURS, l’ISTAT slovena, sullo stato del Paese a fine anno. E noi che ce ne frega della politica interna slovena? -potreste dire perfettamente a ragione. Il pezzetto finale dell’intervista è però a mio avviso estremamente illuminante e si ricollega direttamente alla lunga querelle sull’impiego di Randolph nella nazionale slovena che io ho caldeggiato e salutato a posteriori prendendomi tutta una serie di improperi (chiamiamo così i cazzeggi, diciamo terra terra come stanno le cose) da parte vostra. La mia tesi era che mi tengo Randolph tutta la vita se porta ai risultati che il suo impiego ha prodotto, non tanto dal punto di vista strettamente sportivo (anche se portare per quattro anni il titolo di Campione d’Europa di basket non è certamente cosa da poco), ma soprattutto da quello del risveglio nazionale e della creazione di un clima sociale positivo e ottimista, soprattutto per un popolo naturalmente tetro e pessimista come quello sloveno

Altri articoli...

  1. Delo-crazia all'italiana
  2. Ragioni invisibili
  3. Aperti i giochi della Sconvenscion
  4. Scacco al rey
  5. Sconvenscion a tema Eurolega
  6. Banditi della politica
  7. Fantasia italiana
  8. Ripuliamo il mare
  9. Parola di tifoso
  10. ...
  11. Sogno di una notte di fine estate
  12. Generazione di fenomeno
  13. Un basket preso in giro
  14. PronOstico per l'Italia
  15. Pensiero primitivo
  16. Dritto al punto
  17. OltrePassiAmo
  18. Il tempo del Re
  19. Sottrarsi alla pugna
  20. Orrore al merito
  21. Signora pallacanestro
  22. Luogo sconvenscion
  23. L'incubo di Milano
  24. Annuncio Sconvenscion 10 giugno
  25. SqualiFibateci!
  26. Divaghiamo alla sconvenscion
  27. Procediamo con moderazione
  28. Per chiudere il circo
  29. Cambierà la musica
  30. Cui prodest?
  31. C'erano una volta i giovani
  32. Ricomincio ad alzare il gomito
  33. Sorpresa di Natale
  34. Per morti ma non per tutti
  35. Leggete quello che scrivo?
  36. La Scempio League della FIBA
  37. La Slovenia si è messa in moto
  38. Diamoci una regolata
  39. Che razza di basket
  40. Il vero basket è quello USA (ma non quello che pensate voi...)
  41. Il doping in fumo
  42. È Stato il doping
  43. ...che si credono aquile
  44. Da Praprot a Messina
  45. Specialmente due
  46. Chi ha fifa della FIBA?
  47. Basket vs basket
  48. StrampaLLato!
  49. Filosofia materiale
  50. Saltiamo in Slovenia
  51. Stelle cadenti
  52. Giusto o sbagliato
  53. Sfogo sulla pelle
  54. Annuncio Sconvenscion - Aggiunta
  55. Annuncio Sconvenscion
  56. Europei 2015 - Commento 13
  57. Europei 2015 - Commento 12
  58. Europei 2015 - Commento 11
  59. Europei 2015 - Commento 10
  60. Europei 2015 - Commento 9
  61. Europei 2015 - Commento 8
  62. Europei 2015 - Commento 7
  63. Europei 2015 - Commento 6
  64. Europei 2015 - Commento 5
  65. Europei 2015 - Commento 4
  66. Europei 2015 - Commento 3
  67. Europei 2015 - Commento 2
  68. Europei 2015 - Commento 1
  69. NBA non ti vorrei
  70. Le partite delle stelle
  71. Articolo femminile
  72. Da Cleveland alla sconvenscion - 2
  73. Annuncio: Sconvenscion (e altro...)
  74. Da Cleveland alla sconvenscion
  75. L'accento su Lebron
  76. Che perda il migliore...
  77. Una primavera del basket
  78. Fisico e fisica
  79. Tiro dritto
  80. Una lega dell'oro
  81. Non sgombriamo il campo
  82. A interesse zero
  83. Brutta copia
  84. La sorpresa e la difesa
  85. Attrazione esotica
  86. Mondiali medievali
  87. Mettiamo le cose in regola
  88. Il basket preso a calci
  89. Annuncio: Sconvenscion
  90. No se pol veder
  91. La fortuna e avere Blatt
  92. Incontro reale
  93. Incontro con Sergio Tavcar e Federico Buffa
  94. L'ultima classifica
  95. Stufato di basket
  96. Sport, gioco e lavoro
  97. Blog Olimpico Sochi - 3
  98. Blog Olimpico Sochi - 2
  99. Blog Olimpico Sochi - 1
  100. Un salto alle Olimpiadi
  101. Le 3 leggi della telecronistica
  102. Due sport e tre auguri diversi
  103. Sudoku sulla luna
  104. Che passi l'angoscia
  105. Sport sano in mente sana
  106. Non di solo basket
  107. Un'altra storia
  108. Omogeneizzato di basket
  109. L'estasi della finale
  110. (Mini) Commento Europei 18
  111. (Mini) Commento Europei 17
  112. (Mini) Commento Europei 16
  113. Commento Europei 15
  114. Commento Europei 14
  115. Commento Europei 13
  116. Commento Europei 12
  117. Commento Europei 11
  118. Commento Europei 10
  119. Commento Europei 9
  120. Commento Europei 8
  121. Commento Europei 7
  122. Commento Europei 6
  123. Commento Europei 5
  124. Commento Europei 4
  125. Commento (a margine degli) Europei 3 - Incontro Meneghin-Vilfan
  126. Commento Europei 2
  127. Commento Europei 1
  128. L'attacco che fa la musica
  129. In diretta (?) da Capodistria
  130. Povera Italia
  131. La Cattiva Germania
  132. Non di solo doping vive l'uomo...
  133. Il mostro della sconvention
  134. Annuncio sconvenscion
  135. La morte di Dražen
  136. Smodiš, buon lavoro!
  137. La squadra in testa
  138. Giocare a basket
  139. L'accento sulla zona
  140. Intervista DailyBasket - La rivoluzione del tiro da 3
  141. Senza (dis)soluzione
  142. Zona Sport - intervista a Trinchieri
  143. In nome del basket
  144. Coach di mestiere
  145. Iguanodonte ostrogoto
  146. Ritorno al futuro
  147. Statisticamente significativo
  148. Istruttori e distruttori
  149. Estrazione a morte
  150. Bastardi di tutto il mondo
  151. Polonarač
  152. La teoria dell'Eurolega
  153. Aperitivo sotto canestro
  154. Tasse ed Europa
  155. ANNUNCIO
  156. Dio salvi la Gallina
  157. Un passo indietro
  158. Allenando con le stelle
  159. Blog Olimpico - 17
  160. Blog Olimpico - 16
  161. Blog Olimpico - 15
  162. Blog Olimpico - 14
  163. Blog Olimpico - 13
  164. Blog Olimpico - 12
  165. Blog Olimpico - 11
  166. Blog Olimpico - 10
  167. Blog Olimpico - 9
  168. Blog Olimpico - 8
  169. Blog Olimpico - 7
  170. Blog Olimpico - 6
  171. Blog Olimpico - 5
  172. Blog Olimpico - 4
  173. Blog Olimpico - 3
  174. Blog Olimpico - 2
  175. Blog Olimpico - 1
  176. Calma pre-olimpica
  177. Parole giovani
  178. Basket di 20 anni
  179. Cose umane
  180. Tecnica-mente parlando
  181. Lo fattore Q
  182. Mistero Buffo-n
  183. I campioni (dei) superlativi
  184. Pianto greco
  185. Cartoni Rossi
  186. Non dire quattro...
  187. Incontro toscano a Sansepolcro
  188. Atleti cestisti di oggi e di ieri
  189. Un gioco da ragazze
  190. Ci play o non ci sei?
  191. Fak, the college basketball!
  192. Gli amanti del fallo
  193. Linsanity? Lin's sanity!
  194. I due talenti
  195. Talento contrario
  196. Spazi d'altri tempi
  197. Gemelli diversi
  198. Canestro sotto l'albero
  199. Lezioni dimenticate
  200. Prima che il Gallo canti...
  201. Questione di maneducazione
  202. Ci vuole un fisico bestiale?
  203. Pian e ben!
  204. Testa di calcio
  205. Fenomeni a casa loro
  206. Macerie e Maccabi
  207. Canestro in buca
  208. Vecchia pura Macedonia...
  209. Los pronosticos optimistas
  210. Una manovra correttiva per l'Italia
  211. Europei in giapponese
  212. Ancora sugli Europei
  213. Campionati eVropei
  214. La (ex) Jugoslavia dei sogni
  215. Nuotatori emergenti
  216. Dalla Danimarca alla Georgia
  217. Mi pronuncio così!
  218. Giovani, donne e il tennis di una volta
  219. Se Atene piange...
  220. L'Italia slovena e il tedesco americano
  221. La responsabilità di crescere
  222. Prima e doping
  223. Allenatori di ieri, tennisti di oggi
  224. L'urlo di Obradović
  225. Coach e analisi di un fenomeno...
  226. Presentazione Libro
  227. Carte in regola
  228. Statistiche e bugie
  229. Rivedo un buon basket
  230. Le formule dell'imbecillità
  231. Contatto cattivo
  232. La minoranza è ovunque
  233. Prossimi incontri con Sergio Tavčar
  234. Morale a fondo
  235. Lezione di tango
  236. Per forza o per amore
  237. Comandi, sior paron!
  238. Il sorteggio delle regole
  239. Il triste addio all'ultimo dei mohicani
  240. Giovani e Vecchi(ato)
  241. Impatto zero
  242. Dober Dan
  243. Pensieri di Natale
  244. Operazione Eurolega
  245. Fate partire la musica!
  246. Un basket diverso?
  247. Uno vs Uno: Dan Peterson e Sergio Tavčar
  248. La storia di Fragolino
  249. Non vengo anch'io
  250. Di telecronache, Olimpija e citazioni
  251. Telecronisti radioattivi
  252. Fondamenta superficiali
  253. Un gioco da ragazzi
  254. Giovani a parole
  255. Errori e non errori
  256. Pallacanestro all'italiana
  257. I magnifici sette
  258. L'infranto sogno americano
  259. Time out
  260. Presentazione del libro a Trieste
  261. In difesa dell'attacco
  262. All'attacco, finchè Durant
  263. Cose turche (dopo Turchia-Serbia)
  264. Gioco di parole
  265. Giocatori con-vincenti
  266. Fisicamente impossibile
  267. Il paio di Siena
  268. Ho scritto "Francia" sul muro di Berlino
  269. S'ciavi
  270. Gli ottavi dei mondiali su Telecapodistria
  271. Grazie di stomaco
  272. Schemi mentali
  273. Poco Gentile con Rubio
  274. Piano col Brasile...
  275. Rivoluzione francese
  276. Un grande futuro alle spalle
  277. 4 punti da segnare
  278. Presentazione del libro