Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti. Per ulteriore informazioni sull'utilizzo dei cookie e su come disabilitarli, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Giusto o sbagliato

 I più astuti fra di voi sono riusciti a capire perché i miei contributi al “mio” blog (precisazione non casuale) si siano diradati. Non ci voleva molto: l’ho scritto anche nero su bianco. Non mi diverte scrivere cose che penso sensate, frutto di ragionamenti e esperienze vissute, per poi vedere gente che insulta a prescindere, alci e cervi maestosi che ti danno del cornuto. Mi offendo e dunque, novello Achille, mi ritiro sotto la mia tenda? Può anche essere, anche se non penso che lo sia, e del resto non credo che possa essere tacciato di superbia se mi viene da mandare tutto al diavolo non riuscendo a innescare una discussione seria, confortata da dati certi e verificati storicamente (o, nel caso dello sport, dai semplici numeri statistici) che ponga a confronto opinioni e tesi diverse, tutte però con fondamenti nella realtà dei fatti e non vomitate dal profondo della pancia per partito preso.

Sfogo sulla pelle

Ovviamente, vista la piega che ha preso la “discussione” su questo blog, e visto che la mia opinione l’ho ripetuta fino all’esaurimento, è inutile, e dunque non vedo il motivo di farla, un’analisi sull’Europeo di basket. Per chi vuole sapere cosa ne penso si procuri l’ultimo Superbasket e legga. Non è che cambi parere se scrivo per un giornale o sul mio blog. Potevate venire alla sconvenscion, lì sì che ho parlato fuori dai denti.

Se scrivo è solo per fare un commento e una mia riflessione su quanto ho visto scritto negli ultimi commenti, o per meglio dire nello scambio di insulti fra Franz e Roluk. Quello che segue non avrà nulla a che fare con il basket, non solo, ma sarà farcito di note autobiografiche, per cui vi avverto che non occorre che leggiate avanti. Non dite dopo che non vi interessava. E’ solo un piccolo sfogo. 

Annuncio Sconvenscion - Aggiunta

Un piccolo suggerimento che mi è venuto in mente stamattina sotto la doccia. Ferma restando la proposta di Franz, io ne avrei una alternativa per i “veri” appassionati di vintage. Visto che dopo devo andare a Capodistria e, visto che Boljunec è a un tiro di sputo da Capodistria stessa, qualcuno potrebbe magari anche avere la curiosità di fare un salto con me a Capodistria, facendogli io da guida. Nella fattispecie la nostra Tv di sabato sera è una specie di deserto dei Tartari, essendovi presenti solo il portiere, i tecnici strettamente (ma a volte neanche quello) necessari per la messa in onda e i quattro disgraziati che devono preparare il Tg delle 10, per cui una visita guidata sarebbe facilissima senza rompere le scatole a nessuno.

Per chi ha il bollino autostradale sloveno non c’è problema, per chi invece non ce l’ha c’è la classica strada alternativa che seguono tutti i triestini che vanno in Istria, cioè la vecchia strada principale ancora dei tempi dell’Italia. Se qualcuno decide di venire con me non ho problema a fare da capo carovana. Detto anche che da Capodistria al ritorno, pur rifacendo la strada vecchia, non ci sono più di 35-40 minuti al casello del Lisert, penso che qualcuno potrebbe anche prendere in considerazione la cosa. Rifletteteci e poi alla sconvenscion, se qualcuno avrà voglia di fare la gita, basterà che mi segua. 

 

 

 

 

Annuncio Sconvenscion

 

 

 

Notizie utili per la sconvenscion di sabato 26. Come anticipato ci troveremo presso l’osmica Starec di Boljunec – Bagnoli della Rosandra, n. 623. Purtroppo di sera devo commentare la Supercoppa slovena di basket fra Tajfun e Krka, ma per fortuna nella sfiga sono riuscito a mettermi d’accordo di commentare la partita non quando si gioca, e cioè alle 17 e 30 che sarebbe stata una iattura terribile, ma quando andrà in onda, e cioè alle 20. Per cui, visto che da Boljunec a Capodistria ci sono 15 minuti di macchina andando piano, basta che vada via verso le 19 e 30, cosa che penso basterà e avanzerà, visto che di solito chiudiamo verso le sei del pomeriggio. A scanso di equivoci è prenotato un tavolo per 10, che è normalmente un numero più o meno canonico, già alle 12 e 30. Io sarò lì allora. 

Europei 2015 - Commento 13

Certo che ce la state mettendo tutta per farmi definitivamente smettere di esternare le mie opinioni su questo sito. Ho già detto tantissime volte che sono un pigro e non mi piace lavorare, soprattutto se lo faccio gratis. Posso fare un’eccezione se mi diverto, ma se non mi diverto più, chi me lo fa fare?

Va bene, provo a continuare, anche se di malavoglia. Anche perché sta avvicinandosi uno dei momenti che di solito mi fanno ricredere sui tetri propositi di cui sopra, leggi la promessa sconvenscion settembrina che, nulla osta della mia Redazione a parte, vorrei fare sabato prossimo 26 a Boljunec – Bagnoli della Rosandra (certo che erano immaginifici nel ventennio nell’inventare nomi roboanti per paesotti sloveni che dovevano essere italianizzati per forza, vedi per esempio il capoluogo del comune, Dolina, in sloveno pedestremente valle, che diventò San Dorligo della Valle, un santo fra l’altro che sembra non esista proprio) in un’osmica che apre questa settimana e che Vremec mi assicura che è molto buona.

Europei 2015 - Commento 12

 

 

 

Oggi me la sono presa comoda, in quanto non sentivo alcun bisogno urgente di dire qualcosa. Non saprei infatti dire nulla di originale rispetto a quanto avete detto voi in merito a Francia-Spagna. Chissà come, quando non ci sono in ballo gli amati colori azzurri che normalmente fanno uscire dalle viscere sentimenti a volte scarsamente supportati da ragionamenti e logica, e soprattutto portano a abbarbicarsi alle proprie posizioni senza neanche degnare di un pensiero fugace le posizioni di chi non è d’accordo con convinzioni che sanno tanto di fede invece che di capolinea di ragionamenti un po’ più raffinati che pesino nel modo giusto i pro e i contro di quanto si vede e si analizza, allora come per incanto le disamine diventano obiettive, magari discordanti, ma tutte logiche e discutibili, nel senso etimologico che si discutono per vedere magari di trovare una sintesi condivisa fra le varie posizioni. Cosa che dovrebbe essere normale per una discussione seria e pacata, poi se ognuno rimane della stessa idea che aveva prima, poco male, intanto però ha sentito cosa ne pensano gli altri e, se non è stupido, ci ripenserà magari per pesare meglio una prossima volta le sue percezioni.

Europei 2015 - Commento 11

Ho letto più o meno tutto quello che avete scritto ieri sera e stamattina di getto, dunque ancora in preda alle emozioni, per commentare la Caporetto della nazionale di basket. Sì, perché onestamente io la considero una disfatta, senza se e senza ma. Quando allenavo la cosa che mi dava fastidio, visto che allenavo squadre non proprio di fenomeni, era perdere per dabbenaggine nostra qualcuna delle poche partite che potevamo vincere contro squadre del nostro stesso livello. Immaginarsi quando scialacquavamo partite contro squadre palesemente più deboli. Ragion per cui aver buttato via una partita per averla presa al contrario, totalmente a rovescio per approccio, preparazione, esecuzione con connesse rotazioni comprensibili per un certo verso (quello di mettere le mani avanti facendo giocare il quintetto dei sogni osannato da tifosi e stampa con l’idea che: “abbiamo perso con i cinque migliori per consenso generale, dunque cosa potete imputarci?”), ma secondo me totalmente incomprensibili nell’ottica, unica e fondamentale, di vincere la maledetta partita facendo giocare in ogni istante SQUADRE, QUINTETTI formati da giocatori compatibili, remanti tutti nella stessa direzione, capaci di adeguarsi al gioco avversario e soprattutto di imporre il proprio, e tutto ciò dopo aver dimostrato contro Israele che si poteva fare, bastava ripeterlo, ecco, tutto ciò mi fa andare in bestia.

Altri articoli...

  1. Europei 2015 - Commento 10
  2. Europei 2015 - Commento 9
  3. Europei 2015 - Commento 8
  4. Europei 2015 - Commento 7
  5. Europei 2015 - Commento 6
  6. Europei 2015 - Commento 5
  7. Europei 2015 - Commento 4
  8. Europei 2015 - Commento 3
  9. Europei 2015 - Commento 2
  10. Europei 2015 - Commento 1
  11. NBA non ti vorrei
  12. Le partite delle stelle
  13. Articolo femminile
  14. Da Cleveland alla sconvenscion - 2
  15. Annuncio: Sconvenscion (e altro...)
  16. Da Cleveland alla sconvenscion
  17. L'accento su Lebron
  18. Che perda il migliore...
  19. Una primavera del basket
  20. Fisico e fisica
  21. Tiro dritto
  22. Una lega dell'oro
  23. Non sgombriamo il campo
  24. A interesse zero
  25. Brutta copia
  26. La sorpresa e la difesa
  27. Attrazione esotica
  28. Mondiali medievali
  29. Mettiamo le cose in regola
  30. Il basket preso a calci
  31. Annuncio: Sconvenscion
  32. No se pol veder
  33. La fortuna e avere Blatt
  34. Incontro reale
  35. Incontro con Sergio Tavcar e Federico Buffa
  36. L'ultima classifica
  37. Stufato di basket
  38. Sport, gioco e lavoro
  39. Blog Olimpico Sochi - 3
  40. Blog Olimpico Sochi - 2
  41. Blog Olimpico Sochi - 1
  42. Un salto alle Olimpiadi
  43. Le 3 leggi della telecronistica
  44. Due sport e tre auguri diversi
  45. Sudoku sulla luna
  46. Che passi l'angoscia
  47. Sport sano in mente sana
  48. Non di solo basket
  49. Un'altra storia
  50. Omogeneizzato di basket
  51. L'estasi della finale
  52. (Mini) Commento Europei 18
  53. (Mini) Commento Europei 17
  54. (Mini) Commento Europei 16
  55. Commento Europei 15
  56. Commento Europei 14
  57. Commento Europei 13
  58. Commento Europei 12
  59. Commento Europei 11
  60. Commento Europei 10
  61. Commento Europei 9
  62. Commento Europei 8
  63. Commento Europei 7
  64. Commento Europei 6
  65. Commento Europei 5
  66. Commento Europei 4
  67. Commento (a margine degli) Europei 3 - Incontro Meneghin-Vilfan
  68. Commento Europei 2
  69. Commento Europei 1
  70. L'attacco che fa la musica
  71. In diretta (?) da Capodistria
  72. Povera Italia
  73. La Cattiva Germania
  74. Non di solo doping vive l'uomo...
  75. Il mostro della sconvention
  76. Annuncio sconvenscion
  77. La morte di Dražen
  78. Smodiš, buon lavoro!
  79. La squadra in testa
  80. Giocare a basket
  81. L'accento sulla zona
  82. Intervista DailyBasket - La rivoluzione del tiro da 3
  83. Senza (dis)soluzione
  84. Zona Sport - intervista a Trinchieri
  85. In nome del basket
  86. Coach di mestiere
  87. Iguanodonte ostrogoto
  88. Ritorno al futuro
  89. Statisticamente significativo
  90. Istruttori e distruttori
  91. Estrazione a morte
  92. Bastardi di tutto il mondo
  93. Polonarač
  94. La teoria dell'Eurolega
  95. Aperitivo sotto canestro
  96. Tasse ed Europa
  97. ANNUNCIO
  98. Dio salvi la Gallina
  99. Un passo indietro
  100. Allenando con le stelle
  101. Blog Olimpico - 17
  102. Blog Olimpico - 16
  103. Blog Olimpico - 15
  104. Blog Olimpico - 14
  105. Blog Olimpico - 13
  106. Blog Olimpico - 12
  107. Blog Olimpico - 11
  108. Blog Olimpico - 10
  109. Blog Olimpico - 9
  110. Blog Olimpico - 8
  111. Blog Olimpico - 7
  112. Blog Olimpico - 6
  113. Blog Olimpico - 5
  114. Blog Olimpico - 4
  115. Blog Olimpico - 3
  116. Blog Olimpico - 2
  117. Blog Olimpico - 1
  118. Calma pre-olimpica
  119. Parole giovani
  120. Basket di 20 anni
  121. Cose umane
  122. Tecnica-mente parlando
  123. Lo fattore Q
  124. Mistero Buffo-n
  125. I campioni (dei) superlativi
  126. Pianto greco
  127. Cartoni Rossi
  128. Non dire quattro...
  129. Incontro toscano a Sansepolcro
  130. Atleti cestisti di oggi e di ieri
  131. Un gioco da ragazze
  132. Ci play o non ci sei?
  133. Fak, the college basketball!
  134. Gli amanti del fallo
  135. Linsanity? Lin's sanity!
  136. I due talenti
  137. Talento contrario
  138. Spazi d'altri tempi
  139. Gemelli diversi
  140. Canestro sotto l'albero
  141. Lezioni dimenticate
  142. Prima che il Gallo canti...
  143. Questione di maneducazione
  144. Ci vuole un fisico bestiale?
  145. Pian e ben!
  146. Testa di calcio
  147. Fenomeni a casa loro
  148. Macerie e Maccabi
  149. Canestro in buca
  150. Vecchia pura Macedonia...
  151. Los pronosticos optimistas
  152. Una manovra correttiva per l'Italia
  153. Europei in giapponese
  154. Ancora sugli Europei
  155. Campionati eVropei
  156. La (ex) Jugoslavia dei sogni
  157. Nuotatori emergenti
  158. Dalla Danimarca alla Georgia
  159. Mi pronuncio così!
  160. Giovani, donne e il tennis di una volta
  161. Se Atene piange...
  162. L'Italia slovena e il tedesco americano
  163. La responsabilità di crescere
  164. Prima e doping
  165. Allenatori di ieri, tennisti di oggi
  166. L'urlo di Obradović
  167. Coach e analisi di un fenomeno...
  168. Presentazione Libro
  169. Carte in regola
  170. Statistiche e bugie
  171. Rivedo un buon basket
  172. Le formule dell'imbecillità
  173. Contatto cattivo
  174. La minoranza è ovunque
  175. Prossimi incontri con Sergio Tavčar
  176. Morale a fondo
  177. Lezione di tango
  178. Per forza o per amore
  179. Comandi, sior paron!
  180. Il sorteggio delle regole
  181. Il triste addio all'ultimo dei mohicani
  182. Giovani e Vecchi(ato)
  183. Impatto zero
  184. Dober Dan
  185. Pensieri di Natale
  186. Operazione Eurolega
  187. Fate partire la musica!
  188. Un basket diverso?
  189. Uno vs Uno: Dan Peterson e Sergio Tavčar
  190. La storia di Fragolino
  191. Non vengo anch'io
  192. Di telecronache, Olimpija e citazioni
  193. Telecronisti radioattivi
  194. Fondamenta superficiali
  195. Un gioco da ragazzi
  196. Giovani a parole
  197. Errori e non errori
  198. Pallacanestro all'italiana
  199. I magnifici sette
  200. L'infranto sogno americano
  201. Time out
  202. Presentazione del libro a Trieste
  203. In difesa dell'attacco
  204. All'attacco, finchè Durant
  205. Cose turche (dopo Turchia-Serbia)
  206. Gioco di parole
  207. Giocatori con-vincenti
  208. Fisicamente impossibile
  209. Il paio di Siena
  210. Ho scritto "Francia" sul muro di Berlino
  211. S'ciavi
  212. Gli ottavi dei mondiali su Telecapodistria
  213. Grazie di stomaco
  214. Schemi mentali
  215. Poco Gentile con Rubio
  216. Piano col Brasile...
  217. Rivoluzione francese
  218. Un grande futuro alle spalle
  219. 4 punti da segnare
  220. Presentazione del libro