Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti. Per ulteriore informazioni sull'utilizzo dei cookie e su come disabilitarli, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Da Cleveland alla sconvenscion - 2

Stampa
Creato Mercoledì, 17 Giugno 2015 Scritto da Sergio Tavčar

In breve: confermo la sconvenscion sabato 20 come al solito verso l’una. Con Vremec abbiamo fatto un consiglio approfondito e, essendo saltato quanto vi avevo anticipato, in quanto l’agriturismo dove pensavamo di andare ha chiuso i battenti la settimana scorsa (mannaggia…), sono rimasti solo i luoghi che abbiamo già girato gli anni scorsi. Ragion per cui, per non complicare le cose, vista anche la fretta dell’organizzazione, abbiamo deciso di andare dove siamo stati l’anno scorso, e cioè a Medeazza-Medja Vas numero 16, cioè l’osmica in piazza del paesotto sopra Sistiana praticamente al confine con la Slovenia. Tutto ciò perché chi ci è già stato si ricorderà come venire e può dare una dritta a chi magari viene la prima volta.

 

Giusto per dire ancora qualcosa di basket, totale delusione per la nazionale azzurra femminile. Inutile difendere come ossesse se poi in attacco si gira la palla che neanche Teo Teocoli cercando continuamente l’americana di turno che nelle squadre di club cava le castagne dal fuoco, ma che in nazionale, contrariamente a quanto praticamente tutte le altre nazionali, non c’è. Sia ben chiaro, anch’io sono fermamente contrario alla moda della naturalizzazione di comodo (lo sapevate che la Slovenia pensa seriamente di rinforzarsi con Dunston che si è detto interessato?) e mi sembra giustissimo che l’Italia giochi con forze autarchiche, ma che una, dicesi una, avesse l’animo vincente non sarebbe tanto male.

A proposito una domanda. Oggi guardavo la Repubblica Ceca e la numero 4 mi pareva avesse una faccia molto nota che somigliava a quella di un giocatore conosciuto. Poi ho visto che si chiama Vesela e mi è subito venuto in mente che è la versione femminile di Jan Vesely. Ecco perché conoscevo la faccia. Per caso qualcuno sa se si tratta della sorella? Sarei estremamente sorpreso se non lo fosse.