Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti. Per ulteriore informazioni sull'utilizzo dei cookie e su come disabilitarli, clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.

Blog Olimpico - 2

Stampa
Creato Domenica, 29 Luglio 2012 Scritto da Sergio Tavčar

Sperando che AndreaGo non si riferisca al mio, di commento, perché, seppur con molte falle (dovute anche alla lunghezza ed alla relativa stanchezza), non mi pare di essere stato catastrofico, veloci commenti alla prima giornata.

Italia che come sempre, quando il Paese è in crisi, in campo sportivo va alla stragrande. Medaglie inattese di Tesconi, incredibile l'oro degli arcieri con Frangilli eroe per sempre, storica la tripletta delle infilzatrici azzurre. E' quasi matematico che lo stellone funzioni sempre quando ce n'è più bisogno.

Terribile il flop dei ciclisti inglesi davanti a Buckingham Palace. Domanda cattiva: quanti nuovi corridori con contratti principeschi avrà l'Astana nelle prossime stagioni? A proposito: dicevano tutti che era un percorso solo per velocisti. Poi si vede il circuito con una salita dolce dolce, ma molto lunga da ripetere otto volte. Ora io andavo in bici solo per diletto ed ero di una scarsezza imbarazzante, per cui non faccio testo. So solo che per quanto dolce sia una salita lunga rompe i marroni non poco. Penso che valga anche per i professionisti, fatte le debite proporzioni. Ed infatti i velocisti erano tutti spompati alla fine. Guarda caso.

Nuoto. Incredibile come cambino le gerarchie in pochissimo tempo. Ora sembra che il baricentro del nuoto mondiale si sia spostato decisamente in Asia. Ieri nelle gare individuali sembrava di essere ad un campionato asiatico con timide intrusioni americane. Inspiegabile il flop di Phelps. Fine di una carriera? Non credo: già altre volte aveva cannato i 400 misti iniziali rifacendosi poi ampiamente. Quel che sembra certo è che è in parabola discendente soprattutto per quanto riguarda le motivazioni, ma penso che comunque i 200 farfalla li vincerà lo stesso. Niente di altro perché Lochte è veramente di un altro pianeta. Come di un altro pianeta sono i due cinesini che sono, per me esteta ed antico convinto praticante di nuoto che cercava maniacalmente la perfezione tecnica (non avendo muscoli), una vera meraviglia per gli occhi. Ora tutti riparlano di doping: chissà perché quando si materializza un fenomeno americano (Franklin?) tutti parlano di doti naturali, se però il fenomeno nasce fuori dagli States allora deve essere per forza doping. Io vedo solo che sia Sun che la Ye sono dei talenti natatori assolutamente straordinari, di quelli che ne nascono ben pochi in un secolo. Un po' come Bolt: tutti si aiutano come possono, però tutti, dico tutti, per cui se questi danno loro giri di pista di distacco significa semplicemente che sono troppo più forti. Ora attendiamo Scozzoli che ha ancora una volta dimostrato straordinarie doti di vincente come attendo fra le donne i 100 metri con la Tang e la Kromowidjojo che ieri in staffetta hanno fatto mirabilie. Sulla Fede nazionale, vista la frazione interna di staffetta di ieri, nutro onestamente seri dubbi, sperando vivamente di essere clamorosamente smentito. A proposito: AndreaGo, ma dove diavolo trovi i vari parziali, vista la catastrofica scarsezza del sito ufficiale e la latitanza dell'ancora di salvezza dell' Omegatiming che proprio non riporta i risultati olimpici, lasciando il povero commentatore nello sterco più totale? Dimmelo, per favore.

Per finire, ieri ho visto spezzoni di USA-Croazia di basket femminile. Delusione profonda per il gioco delle ragazze di Auriemma che sembrano scimmiottare nel peggio il classico non gioco dei maschi delle ultime edizioni mondiali (salva la Turchia, dove c'era Durant). La prima guardia croata che saltava la sua avversaria, come sempre fuori posizione per la stucchevole e stupida continua ricerca dell'anticipo, trovava autostrade per il canestro, per cui, malgrado la stridente differenza di valori individuali in campo, la Croazia era ancora in partita alla fine del terzo quarto. Speriamo che i maschi oggi contro la Francia (per chi vede Koper telecronaca diretta a cura del sottoscritto) facciano un po' meglio.